Ricerca Stampa

Le diverse attività di ricerca dell'istituto ruotano attorno a due nuclei tematici principali:
  1. Fonetica e fonologia delle lingue naturali, con particolare riferimento all’italiano.
  2. Trattamento automatico della lingua parlata e tecnologie della voce.

 

Fonetica e fonologia delle lingue naturali


Gli studi che afferiscono a questa linea di ricerca fanno riferimento alle caratteristiche fonologiche e fonetiche dell'italiano parlato, analizzate con tecniche sperimentali di tipo articolatorio, acustico e percettivo. Si inquadrano nella sfera della “Laboratory Phonology” e comprendono studi sulle strutture e sui processi fonetici e fonologici, segmentali e prosodici, della lingua parlata; sull’acquisizione delle strutture segmentali e prosodiche nel bambino e nell’adulto; sulla loro variabilità sociolinguistica; sul loro cambiamento nei processi degenerativi del linguaggio.
Nello specifico, ci occupiamo dei temi seguenti:

  • Acquisizione e sviluppo degli aspetti fonetico-fonologici, anche in relazione agli altri livelli linguistici
  • in bambini prescolari e scolari di sviluppo tipico;
  • in bambini prescolari e scolari di popolazioni "atipiche" (affetti da Balbuzie, Disturbo Specifico di Linguaggio, Disprassia Verbale, Dislessia);
  • in bambini prescolari e scolari stranieri che apprendono l'Italiano come lingua seconda;
  • creazione e validazione di test per la raccolta e l'analisi fonetico-fonologica di campioni di parlato;
  • creazione e validazione di test per la valutazione della percezione fonetico-fonologica;
  • creazione e validazione di test per la diagnosi precoce di balbuzie persistente in bambini prescolari.
  • Strategie articolatorie per la realizzazione di opposizione fonologiche
  • La geminazione consonantica in Italiano
  • I glides in Italiano
  • Prosodia
  • L’organizzazione della lingua parlata: intonazione e accentazione nell’italiano e nelle lingue romanze e germaniche;
  • Il rapporto tra prosodia e sintassi;
  • Il rapporto tra prosodia e pragmatica: struttura focale e status pragmatico degli elementi del discorso;
  • L’acquisizione della prosodia di una lingua seconda.
  • Variazione sociofonetica
  • Contatto linguistico: conservazione, interferenza e attrito delle proprietà segmentali e prosodiche tra dialetto e italiano regionale
  • Contatto linguistico: conservazione, interferenza e attrito del dialetto come lingua prima nelle comunità di italiani emigrati nei paesi anglofoni.
  • Dialetti Veneti: lessicografia e cartografia.
Tecnologie della voce
 
Il lavoro di ricerca che si sviluppa attorno a  questo nucleo tematico riguarda la sintesi della voce da testo scritto e il riconoscimento automatico del parlato applicati alla robotica, agli agenti parlanti e allo sviluppo dell’e-learning.
In particolare ci occupiamo di:
 
  • Sviluppo e raffinamento di algoritmi e sistemi per la SINTESI espressiva/emotiva dell'italiano da testo scritto (progetti correlati: FESTIVAl, MARY TTS).
  • Sviluppo e raffinamento di algoritmi e sistemi per l’animazione facciale e la creazione di agenti parlanti espressivi/emotivi in italiano.
  • Sviluppo e raffinamento di algoritmi e sistemi per il riconoscimento automatico del linguaggio parlato italiano (progetti correlati: SONIC, SPHINX, CSLU).
  • Sviluppo e raffinamento di algoritmi e sistemi per l'e-learning e soprattutto per la fruizione on-line e l'insegnamento/apprendimento della lingua italiana mediante nuove tecnologie multimodali e multimediali (progetto correlato: ILT-Italian Literacy Tutor).
  • Progettazione, sviluppo e implementazione dell'interfaccia verbale del robot NAO che dovrà interagire con i bambini mediante un sistema integrato di sintesi da testo scritto e di riconoscimento automatico (progetto correlato: ALIZ-E).
 
© 2017 ISTC - UOS di Padova
Copyright (C) | Privacy  | Webmaster | Ultimo aggiornamento: 29/10/2014